LOCKDOWN 2.0: TRA CAMBIAMENTO E CREATIVITÀ

LOCKDOWN 2.0: TRA CAMBIAMENTO E CREATIVITÀ

Siamo tornati a vivere nuovamente una situazione di chiusura delle principali attività, di riduzione dei contatti, di allontanamento fisico.
A differenza di quanto è accaduto durante i giorni dello scorso Marzo, però, le restrizioni per i luoghi di culto sono minori e attengono principalmente alla capacità di far fronte alla pandemia rispettando le regole di distanziamento imposte sin dall'inizio.

La Santa Messa

Rimane quindi aperta la possibilità di partecipazione alle Sante Messe feriali e festive portando sempre con sè l'autocertificazione all'interno della quale è prevista la dicitura di spostamento dalla propria abitazione per "situazione di necessità"
(l'autocertificazione in formato pdf da stampare, potete trovarla QUI)

"Rimane la possibilità di partecipare alla Santa Messa in presenza, così come continua la possibilità di collegarsi online per chi ha l'esigenza di rimanere a casa o semplicemente preferisce non rischiare" spiega don Matteo Moda che aggiunge "le precauzioni per limitare i contagi sono le stesse che abbiamo imparato a rispettare in questi mesi: utilizzo della mascherina, mantenimento della distanza tra le persone, evitare assembramenti prima e dopo le celebrazioni. Siamo felici che sia possibile incontrarsi per momenti di preghiera e confessioni, anche se come Comunità Pastorale abbiamo modificato alcuni appuntamenti in modo che potessero svolgersi on-line."

Le confessioni si terranno secondo le solite modalità: il primo sabato del mese  in tutte le parrocchie tranne Cartabbia; ogni sabato nelle parrocchie di Masnago e Bobbiate a partire dalle 16:30; e su richiesta presso tutte le parrocchie contattando i sacerdoti di riferimento. 

Gli incontri in Oratorio

Cambiano le modalità di incontro per le attività dei gruppi di iniziazione cristiana, preadolescenti, adolescenti, 18-19enni e giovani che verranno svolte interamente online, seguendo orari e giorni già stabiliti in precedenza.
"Ora più che mai è importante che i ragazzi partecipino alle celebrazioni domenicali che rimangono l'unico momento di incontro in presenza. Ma si rende necessario organizzare le attività di catechesi online, in modo da andare incontro alle esigenze di vicinanza spirituale che questo distanziamento fisico ci impone" commenta don Matteo.
Per i genitori dei ragazzi della scuola primaria sono previsti tre incontri online, nel pomeriggio di domenica 8 Novembre, con Don Matteo e Suor Gioia: alle ore 15:00 per le classi quarte, alle 15:45 per le classi quinte e alle 16:30 per le classi terze.

Le attività di Doposcuola

Per quanto riguarda le attività di doposcuola per le scuole primarie e medie inferiori, svolte nelle parrocchie di Masnago e Bobbiate ci sono alcuni cambiamenti da sottolineare.
Per le scuole medie, infatti, cambia la modalità di fruizione del doposcuola anche in relazione a quello che sta accadendo nel mondo della scuola: le lezioni di recupero e potenziamento continueranno ad essere svolte, cambierà la modalità passando ad essere totalmente online, grazie alla disponibilità dei volontari e al ruolo prezioso degli educatori.
Il doposcuola di Masnago per la scuola primaria rimarrà in presenza, cercando di far fronte il più possibile alle necessità di quelle famiglie che per esigenze lavorative devono trovare un luogo sicuro dove lasciare i propri figli nel pomeriggio. A questo proposito, su spinta di alcune richieste provenienti dai fedeli di altre parrocchie della comunità pastorale, si sta pensando di aprire una seconda attività di doposcuola per le primarie presso i locali della parrocchia di Bobbiate a partire dal prossimo 9 Dicembre.
Presso le sacrestie delle parrocchie di Capolago e Bobbiate è possibile trovare il modulo per la preiscrizione, oppure schiacciando QUI

Avvento, Benedizioni delle famiglie e Catechesi per gli adulti

Un importante cambiamento rispetto agli scorsi anni riguarda la benedizione delle famiglie che, tradizionalmente, veniva svolta in questo periodo dell'anno.
"In vista della celebrazione del Natale, quest'anno più che mai, si sente forte la necessità di avvicinarsi in un momento di preghiera e attesa. Quest'anno noi, sacerdoti e consacrate, non faremo visita alle famiglie come gli scorsi anni, ma non mancherà un simbolo per i fedeli. Subito dopo le Sante Messe dei giorni  28 e 29 Novembre in tutte le parrocchie della comunità e il giorno 13 Dicembre (inizio della novena di Natale) alle ore 15:30 nelle parrocchie di Calcinate e Capolago e alle ore 16:00 nelle altre parrocchie, verrà distribuito un simbolo per accompagnarci all'incontro col Signore che nasce." spiega don Matteo "l'acqua benedetta sarà affiancata al messaggio che il nostro Arcivescovo ha pensato di scrivere per accompagnarci al Natale di quest'anno."
Tutto il programma dell'Avvento è riportato sul foglio InCammino dell'8 Novembre

Per gli adulti a partire dal 20 Novembre ogni venerdì comincia un percorso sulla lettura del Libro del Siracide. "Sarà interessante  vedere come questo libro possa essere attuale in questo particolare periodo: le prove da affrontare, la paura di non farcela e poi la gioia di riabbracciarci nell'arrivo del Natale" continua don Matteo, "Io credo che mai come in questo tempo siamo chiamati ad una fede creativa: è il tempo per scoprire nuovi modi di essere cristiani e metterlo in pratica. Se ci pensiamo, in questo momento come mai prima la promessa che i genitori hanno fatto ai propri figli nel giorno del Battesimo diventa vera: loro diventano catechisti, strumenti per trasferire la fede ai più piccoli. Ma non sono soli, sacerdoti e consacrati sono accanto ai fedeli e anche l'arcivescovo ha annunciato che sarà in diretta per la preghiera con tutta la Diocesi di Milano ogni sera alle 20.32. É la prova che siamo distanti solo col corpo ma non con l'anima."